Svolge una importante funzione nella didattica delle materie biologiche, della patologia vegetale ed entomologia agraria.
Nel biennio l’obiettivo è di avvicinare gli studenti ai metodi di riconoscimento morfologico delle piante, all’anatomia dei vertebrati e all’uso del microscopio ottico.
Nel triennio l’attenzione è posta a settori tecnici specifici, quali la botanica sistematica e la fisiologia vegetale, lo studio delle malattie causate dai parassiti (funghi, batteri, virus) alle piante coltivate, il riconoscimento dei principali insetti parassiti delle stesse.
Le esercitazioni sono seguite da due docenti, per poter seguire al meglio gli allievi.
Nelle prime classi gli studenti sono avviati alla raccolta di piante spontanee e alla relativa preparazione di un erbario, dei cui esemplari viene progressivamente approfondita la conoscenza morfologica, la famiglia botanica, il riconoscimento di genere e specie. Il quarto anno è prevista la preparazione di un erbario fitopatologico (malattie delle piante) e nelle classi terminali una raccolta entomologica (insetti).