Nel laboratorio di Optometria si eseguono le misurazioni della vista ed i relativi difetti refrattivi e la salute oculare, tramite esami soggettivi ed oggettivi grazie alle strumentazioni presenti in laboratorio quali: forotteri, cassette lenti di prova, autorefrattometri, cheratometri, lampade a fessura, oftalmoscopi, schiascopi. Verrà studiato come prescrivere la migliore correzione da lontano e da vicino, inoltre verrà curata tutta la parte relativa alla visione binoculare.

Nel laboratorio di Contattologia si studia l’evoluzione del mercato delle lenti a contatto e tutte le tipologia di lenti a contatto disponibili, come sono suddivise in base al porto, tipo d’uso, dalla semplice lente a contatto usa e getta fino alle tecniche più innovative di applicazione quali l’ortocheratologia. Inoltre verranno studiati tutti gli aspetti clinico – pratici riguardo la pre applicazione di una lente e il successivo controllo post applicativo, con uno sguardo alle possibili complicazioni in collaborazione con il docente di Discipline Sanitarie. Gli studenti saranno in grado di consigliare il tipo di lente a contatto più indicata per la persona interessata.

Nel laboratorio di Fisica Ottica si studieranno molti fenomeni legati alla materia di studio, con particolare attenzione ai fenomeni ottici, Il tutto è reso possibile grazie 3 tipi di laser e un proiettore ad incandescenza come sorgenti luminose che servono a realizzare sia esperimenti di ottica geometrica che di ottica ondulatoria ed uno spettrofotometro. In sintesi, nel triennio di ottica geometrica studieranno: della riflessione su superfici piane, sferiche e paraboliche, formazione delle immagini, studio della rifrazione attraverso lenti sferiche, sottili e spesse, prismatiche, astigmatiche e combinazioni di lenti, formazione delle immagini attraverso le lenti, strumenti ottici riflettori e rifrattori, aberrazioni ottiche, trattamento delle lenti. Nel biennio successivo, studio delle grandezze quantitative della luce con il luxmetro, spettroscopia con l’utilizzo dello spettrofotometro, colorimetria con la  sintesi additiva e sottrattiva, studio della polarizzazione della luce, della birifrangenza  con le lamine di ritardo, della diffusione, dell’interferenza e della diffrazione, dimensionamento delle tavole ottotipiche, fibre ottiche e laser.

Nel laboratorio di Esercitazioni pratiche di lenti Oftalmiche i ragazzi si approcciano con la prima parte relativa al mestiere di Ottico, ossia l’occhiale. In questo laboratorio i ragazzi studieranno i materiali per realizzare l’occhiale, le lenti oftalmiche disponibili in commercio e le loro caratteristiche, come approcciarsi al cliente durante la vendita e cosa consigliargli. Grazie agli strumenti presenti quali mole manuali, mole automatiche, frontifocometri e tutti gli utensili utili per la registrazione di un occhiale, i ragazzi impareranno ad assemblare un occhiale con le lenti oftalmiche, tenendo conto dei parametri individuali della persona.

REGOLAMENTO DEL LABORATORIO DI OTTICA