Nella stalla sono presenti mediamente 50 bovini appartenenti in prevalenza alla razza Pezzata Rossa Italiana e alcuni soggetti di razza Bruna Italiana e Frisona Italiana. La stalla è costituita da una zona di riposo con cuccette per gli animali in produzione, da tre box con lettiera permanente per il giovane bestiame, con sala di mungitura a 5 poste a spina di pesce e cisterna refrigerante per il latte. Dopo aver dotato la stalla di dispositivi per l’identificazione individuale degli animali e la distribuzione automatica degli alimenti concentrati mediante autoalimentatore, è stato introdotto l’uso di un “robot di mungitura”, che consentono la memorizzazione automatica delle singole produzioni e anche la registrazione dell’attività motoria degli animali. La stalla costituisce per la didattica un vero e proprio ‘laboratorio’ che consente agli allievi di acquisire in modo diretto i contenuti specifici della zootecnia e di migliorare le competenze relative all’operatività propria dell’allevamento intensivo per la produzione del latte. L’Istituto collabora con l’Associazione Nazionale Pezzata Rossa Italiana alla valutazione morfologica e funzionale degli animali e al miglioramento genetico della mandria e con l’Associazione Regionale Allevatori del FVG per i controlli funzionali e l’attuazione del “piano ipofertilità”.